piemonte_pride
News
Momenti toccanti nel luogo in cui è morta la povera Erika Pioletti

PIEMONTE PRIDE. In migliaia sfilano a Torino, silenzio e commozione in piazza San Carlo LE FOTO

Varie le autorità che hanno sfilato dietro lo striscione “A corpo libero”

In migliaia a Torino hanno sfilato al corteo del “Piemonte Pride”. La manifestazione ha attraversato tutto il centro cittadino, dopo l’apertura da parte della banda della polizia municipale e dal gonfalone della Città.

Dietro allo striscione “A corpo libero” sono state in tante le autorità ad aver partecipato. Erano presenti quali il presidente del Consiglio della Regione Piemonte, Mauro Laus, l’assessora Monica Cerutti, gli europarlamentari Magda Zanoni e Daniele Viotti, l’assessore comunale di Torino Marco Giusta e il presidente del consiglio comunale Fabio Versaci.

Assente, come detto, la sindaca Chiara Appendino che ha presenziato alla cremazione di Erika Pioletti.

Oltre al carro organizzativo, ha sfilato anche quello dei sindacati con in prima fila Gianni Reinetti, il primo ad essersi unito in matrimonio civile a Torino con il suo Franco, deceduto qualche mese fa.

“E’ un emozione  un grande onore partecipare al Piemonte Pride – ha dichiarato- Provo tristezza per non essere con la persona che amo. E’ un dolore che non passerà mai, ma sono sicuro che anche lui sta marciando con noi”.

SILENZIO IN PIAZZA SAN CARLO. Il momento più toccante è stato di sicuro il passaggio in piazza San Carlo, luogo in cui è morta la sfortunata Erika Pioletti lo scorso 3 giugno, in occasione della finale di Champions League.

Il corteo ha attraversato la piazza, con il silenzio è che stato rotto solo da un applauso e dai colpi a lutto di un tamburo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo