News
Il fatto è avvenuto in via Mazzini. I malviventi stavano tentando di smurare una cassaforte

Picconate insospettiscono condomini: ladro si butta giù dal terzo piano e scappa

La polizia è riuscita ad arrestare il complice, un 23enne di origine rumena

Le picconate che provenivano da un appartamento in via Mazzini, avevano insospettito non poco i condomini, che hanno fermato per caso una volante del commissariato “Centro” di transito.

Ascoltate gli abitanti dello stabile i poliziotti hanno così deciso di entrare per controllare. Ed effettivamente al terzo piano si sentivano chiari rumori di picconate.

Giunti all’ingresso gli agenti si sono accorti che la porta era socchiusa, così hanno deciso di entrare.

Raggiunto uno dei bagni del lussuoso appartamento hanno trovato uno dei due ladri all’opera, mentre stava cercando di smurare una cassaforte.

Accortisi dell’arrivo degli agenti i malviventi hanno tentato invano la fuga. In manette è finito solo D.C., cittadino rumeno di 23 anni, con l’accusa di furto aggravato.

Il suo complice, invece, si è gettato dal terzo piano nel cortile e dopo aver attutito la caduta è riuscito clamorosamente a fuggire.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo