francesca_marino
News
La ragazza era arriva all’ospedale Molinette in condizioni gravissime

PIAZZA SAN CARLO. La ragazza ferita uscita dal coma: «Sono tornata, un grazie a tutti»

Francesca Marino comunica tramite Facebook la fine del suo incubo

«Sono tornata eh! Grazie immensamente a ognuno di voi. Siete tantissimi, sono commossa dalla vostra vicinanza».

Con un messaggio agli amici di Facebook, Francesca Marino comunica di avercela fatta. Di essere “tornata”, lei che ha trascorso gli ultimi giorni nel reparto di rianimazione delle Molinette. Gravissima, quando è arrivata da piazza San Carlo.

Salva, dicono ora i medici che non hanno ancora sciolto la prognosi, ma giovedì hanno dato il via libera al trasferimento nel reparto di medicina d’urgenza.

Travolta dalla folla, Francesca ha subìto un forte trauma toracico, la frattura di alcune costole. Era intubata, in coma farmacologico. E adesso ci vorranno alcune settimane, forse tre o quattro, affinché possa essere dimessa dall’ospedale.

«L’unica cosa che conta – dicono ora gli amici e i famigliari che le stanno vicino in ospedale – è che si riprenda». E nessuno, in questo momento, ha voglia di innescare polemiche che sarebbero inutili e fuori luogo. «Se faremo causa? Non sappiamo, vedremo quando sarà guarita. In questo momento, l’unica cosa a cui pensiamo è la salute, che stia bene».

Le premesse per la guarigione, a quanto pare, ci sono tutte. E in tanti, con centinaia di messaggi sul socialnetwork hanno voluto far sentire la propria vicinanza a Francesca, originaria di Monasterace, provincia di Reggio Calabria, dove il fratello gemello, Andrea, è presidente del consiglio Comunale.

«Grazie a tutti coloro che in questi giorni mi sono stati vicini – dice lui – ho ricevuto migliaia di chiamate e di messaggi. Ho risposto a tutti. Dopo giorni di ansia e paura siamo usciti da un incubo e ora la strada del recupero anche se relativamente lunga è in discesa». Il peggio, insomma, è alle spalle. E ora bisogna guardare avanti.

«Francesca – spiegavano ieri mattina i conoscenti davanti al reparto in cui è ricoverata – non ricorda bene cosa è accaduto in piazza». E forse, almeno per il momento, è meglio così. 

tamagnone@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo