pasqua
Spettacolo
CONSIGLI

I piatti dei migliori chef per un pranzo pasquale gourmet ma economico

Menù completo

Il piacere di un pranzo di Pasqua con tutti i crismi del caso, diventa realtà ai tempi del lockdown. CronacaQui, in collaborazione con alcuni grandi chef torinesi, propone la ricetta per un pasto completo, dal l’antipasto al dolce, rigorosamente gourmet ma a basso costo. Basterà seguire le indicazioni dei cuochi, fare una lista della spesa e mettersi ai fornelli per preparare un pranzo davvero unico.

L’ANTIPASTO DI CHRISTIAN MANDURA (UNFORGATTABLE)

Carciofini sott’olio per 4 persone, costo medio 3 euro a persona: in un pentolino versare l’olio con mezza radice di rafano, portare a 100 gradi e fare cuocere 5 minuti. Togliere dal fuoco e lasciare a riposo qualche ora e poi versarlo in un barattolo da conserva. Pulire i carciofi togliendo fogli esterne, punte e la parte interna con uno scavino, quindi mettere i carciofi sott’olio. Chiudere il barattolo e cuocere in una pentola con acqua per 40/45 minuti. Una volta freddi servire con grattugia di rafano, fresco timo e maggiorana (vino bollicine).

IL PRIMO DI NICOLA BATAVIA (BIRICHIN, DELIVERY: 335.5393819)

Risotto con formaggetta di capra, zucca e mandarino, costo medio 3 euro a persona: 2 cucchiai di confettura di mandarini; 1 litro di brodo vegetale due cucchiai di aceto balsamico, sale pepe. Fare cuocere la zucca tagliata a fette in forno, ridurla in purea aggiungendo poco brodo vegetale. Fare tostare il riso senza nessun tipo di fondo e aggiungere gradatamente il brodo vegetale sale pepe bianco, quasi a fine cottura aggiungere la formaggette di capra (burro per mantecare). Toglierlo dal fuoco e mantecare il formaggio di capra, lasciare riposare per cinque minuti il riso (bianco fermo o rosso, per chi ama le bolle vanno bene).

IL SECONDO DI MARTA GUZOWSKA (FASSONERIA, DELIVERY TRAMITE GLOVO)

Wineburger con la riduzione di dolcetto, costo medio 2,25 euro: per la riduzione di vino utilizzeremo una noce di burro, uno scalogno, 300 ml dolcetto e 100 g di zucchero. Soffriggere lo scalogno nel burro, aggiungere il vino e zucchero e far bollire a fuoco lento fino al raggiungimento della densità desiderata (tipo caramello). Possiamo usarlo sia freddo che tiepido. Prendiamo un burger di 150 g di carne di fassona tritata, lo condiamo con un pizzico di sale, pepe ed un po’di olio e lo cuociamo a fuoco vivo per 3 minuti per lato (vino rosso). A questo punto si può bagnare l’hamburger con la salsa di vino e servirlo con un po’ di rucola di contorno, o in alternativa fare un panino, bagnando il pane e costruendo il panino con un letto di rucola e due fettine di bacon croccanti (vino rosso).

IL SECONDO VEGETALE DI LORENZO CAREGGIO (ERAGOFFI, DELIVERY: ERAGOFFI.IT/ERAWAY)

Cotoletta di sedano rapa con spinaci e maionese all’agli o, costo medio 2 euro a persona: 500 gr sedano rapa, 2 uova, 100 gr farina, 20gr pangrattato, 300 gr spinaci freschi, 5 spicchi d’aglio, 200 ml olio extravergine: tagliare il sedano rapa a fette alte 1 cm, cuocere a vapore per 10 minuti, far raffreddare. Impanare con farina uovo e pangrattato, ripetere l’ope raz ion e. Friggere due minuti per lato in abbondante olio caldo, scolare su un foglio di carta assorbente, salare. Pulire gli spinaci, lavarli, mettere una padella sul fuoco con olio extravergine e uno spicchio d’aglio: quando l’aglio sarà rosolato aggiungere gli spinaci, coprire e lasciar cuocere non più di 2/3 minuti. Per mantenere la croccantezza togliere la costa se risulta coriacea. Mettere un paio di spicchi d’aglio in un pentolino coperti d’olio, portare a bollore, abbassare la fiamma e lasciare insaporire per mezz’ora poi filtrare e far raffreddare. Utilizzare quest’olio per fare una maionese classica (1 uovo, un pizzico di sale e monto con olio all ’aglio, aggiungendo aceto per correggere l’acidità). Servire la cotoletta di sedano rapa con accanto gli spinaci saltati in padella e la maionese all’aglio (vino rosso, bianco fermo, bolle).

IL SORBETTO DI STEFANO SFORZA (OPERA, DELIVERY: OPERATORINO.IT/FINEDELIVERY/)

Sorbetto al lampone, costo medio circa 4 persone 6 euro: 150 gr acqua; 50 gr zucchero semolato; 40 gr glucosio; 5 gr succo di lime; 5 gr di menta fresca; 150 gr polpa di lampone fresca. Portare a bollore acqua, zucchero e glucosio, aggiungere poi la menta e lasciarla in infusione fino al totale raffreddamento dello sciroppo. Una volta freddo filtrare e aggiungere la polpa di lampone e il succo di lime, congelare e poi mantecate in un termomix (bimby). Perfetto per accompagnare a una torta al cioccolato, o dopo la classica colomba.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo