I giardini di via Challant
News
VIA CHALLANT

Petizione per i giardini chiusi da 5 anni: «Vanno restituiti ai bambini del borgo»

L’area giochi è off limits per via delle radici affioranti. Santoliquido: «Interventi il prima possibile»

Non c’è pace in Borgata Lesna per il futuro dei giardinetti dimenticati di via Challant. Da cinque anni si trascinano problemi e chiusure, con spazi mai riqualificati e ormai off limits per i bambini. Difficile, ma non impossibile, ricostruire la cronostoria. Soprattutto per i residenti che hanno intenzione di avviare una raccolta firme indirizzata alla Circoscrizione 3 al Comune di Torino.

«Questa decisione ha finito per creare numeri disagi al quartiere – afferma Nicola Santoliquido, candidato per il Pd al centro civico di corso Peschiera – e le famiglie portano i bimbi nell’unica area giochi rimasta, in via Ozieri. Via Challant va riqualificata il prima possibile e resa usufruibile per i cittadini».

CONTINUAA LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo