mirafiori abusivi
Cronaca
MIRAFIORI

Petizione contro gli abusivi: «Ora sgomberate gli alloggi»

I residenti Atc di via Scarsellini e via Poma hanno raccolto oltre 200 firme

A fronte del numero crescente di occupazioni abusive di appartamenti, ben 15, nei complessi Atc di via Scarsellini e via Poma a Mirafiori, gli abitanti hanno deciso di mobilitarsi chiedendo lo sgombero con una petizione che ha già raggiunto 211 firme. Una petizione nata anche a fronte delle risse ripetute che si sono verificate nei cortili. «Chiediamo il ripristino della legalità» sottolinea Federica Fulco, presidente del comitato TorinoinMovimento e promotrice della petizione. «In questo periodo – aggiunge – abbiamo anche dovuto far togliere molti rifiuti ingombranti che hanno trasportato gli abusivi: il problema, in questo caso, è che le spese ricadono poi sui residenti regolari». In via Scarsatelli, secondo Atc, risultano occupati abusivamente 7 appartamenti, altri 8 nella vicina via Poma, su un totale di 450 alloggi presenti in entrambi i complessi. «Il messaggio che sta passando – sottolinea Fulco – è che a Torino si può fare ciò che si vuole. Diversi gruppi di abusivi arrivano anche da altre zone d’Italia perché hanno capito che qui c’è tolleranza. Chiediamo lo sgombero immediato degli alloggi occupati». Il tema è naturalmente noto ad Atc ed è all’attenzione del tavolo interistituzionale costituito in prefettura per contrastare il problema le occupazioni. «Il problema non va sottovalutato e spero si possa procedere con gli sgomberi al più presto, almeno sulle situazioni come questa che stanno registrando più tensioni tra gli occupanti e gli abitanti regolari» commenta il presidente Atc, Emilio Bolla. «Atc – aggiunge – come proprietario ed ente gestore lavora per prevenire nuove possibili intrusioni: abbiamo velocizzato le ristrutturazioni degli alloggi sfitti e installato oltre 300 antifurti per prevenire nuove occupazioni. Ora speriamo che la situazione possa tornare alla legalità nel più breve tempo possibile».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo