Fonte: Depositphotos
News
E’ accaduto lo scorso venerdì

Perseguita la sua ex, poi va in commissariato mentre lei lo sta denunciando: arrestato stalker

L’uomo, 41enne italiano, era armato di taser che nascondeva in auto. Da inizio anno stava minacciando e aggredendo la donna sia fisicamente che via Whatsapp

Sebbene i rapporti tra i due fossero terminati, lui, 41enne italiano, continuava a perseguitarla sia su Whatsapp, sia dal vivo, recandosi presso l’attività commerciale di Torino dove la donna, sua ex, lavora. Poi, lo scorso venerdì, mentre la vittima stava denunciando i fatti alle autorità, si è presentato in Commissariato per fare lo stesso, con ogni probabilità dopo aver visto l’auto della ex parcheggiata in quella zona.

Lo stalker è stato arrestato per atti persecutori. Le minacce andavano avanti da inizio anno, termine della relazione fra i due, e i comportamenti stavano diventando sempre più pesanti e ossessivi. In diverse occasioni, infatti, l’uomo si era anche presentato sotto casa della vittima o aveva chiesto a familiari e amici informazioni della vita privata della donna. I poliziotti, dopo la sua visita di venerdì in Commissariato, hanno poi controllato l’auto del malvivente, trovando un taser. Una simile scoperta viene fatta anche nell’attività da lui gestita, dove gli agenti trovano una noccoliera in acciaio, un proiettile inesploso ed una pistola da “softair“. Per questi motivi, l’uomo è stato anche denunciato.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo