Schermata 2017-09-16 alle 20.59.25
News
Il corpo della bambina era in soggiorno, quello della madre in cucina

Giovane mamma uccide la figlia di 6 anni e si ammazza [FOTO E VIDEO]

Omicidio-suicidio a Perosa Argentina: è stata la nonna a ritrovare i cadaveri una volta rientrata a casa. La 31enne romena soffriva di depressione

Un dramma inaudito, un omicidio-suicidio a Perosa Argentina, a Torino: nel pomeriggio di sabato sono stati trovati i cadaveri di una ragazza romena di 31 anni e della figlia di sei anni.

La donna, Alina Mihaela Olaru, ha accoltellato la figlia e poi si è tolta la vita con la stessa arma utilizzare per uccidere la bimba. I corpi sono stati trovati dalla madre della ragazza che lavora in un’impresa di pulizie: vive in Italia da 15 anni ed è sposata da due con un italiano. Il padre della bambina è in Romania e sembra che non abbia mai voluto riconoscere la bimba.

LO SCENARIO.

La bimba ha ricevuto una pugnalata al petto, mentre la madre si è suicidata con tre coltellate. Quando la nonna è tornata nella casa a due piani di Perosa Argentina, sulla strada che dalla pianura pinerolese porta al Colle del Sestriere, si è imbattuto in uno scenario agghiacciante: il corpo della piccina era in soggiorno, quello della madre in cucina. Il coltello è stato ritrovato proprio accanto al cadavere della 31enne.

SOFFRIVA DI DEPRESSIONE.

Secondo le prime informazioni, la donna ha iniziato a soffrire di depressione sin da quando era diventata mamma. A testimonianza di ciò, la decisione dei servizi sociali in Romania che in un primo momento avevano tolto alla donna la bimba, anche perché aveva cercato di abbandonarla, per poi riaffidargliela successivamente. In primavera la decisione di trasferirsi in Italia per raggiungere la madre. Alina era disoccupata e veniva seguita dal centro di salute mentale di Villa Perosa. Ha approfittato dell’assenza dei genitori per compiere quello che i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino e della Compagnia di Pinerolo non hanno dubbi a definire un omicidio-suicidio. I tentativi di soccorso dei medici del 118 sono risultati vani.

IL VIDEO:

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo