Calcetto
Cronaca
La vendetta degli sconfitti: avevano perso 14-0 e si sentivano umiliati

Perdono a calcetto, aggrediscono gli avversari negli spogliatoi: denunciata intera squadra

Violenta rissa dopo una partita a Venaria Reale: intervengono i carabinieri

Doveva essere una serata di svago e divertimento, si è trasformata in una rissa con tanto di pestaggi, vendette e ritorsioni. Una intera squadra di calcetto è stata denunciata dai carabinieri per aver aggredito gli avversari negli spogliatoi. Il motivo? Avevano perso 14-0 sul campo e si sentivano umiliati.

BATTUTI DAI RAGAZZINI

Protagonisti della ‘vendetta sommaria’, avvenuta in un centro sportivo di Venaria Reale, cinque persone di età compresa tra i 18 e i 53 anni, tre dei quali con precedenti penali. Tutti componenti della squadra dei palazzoni popolari di via Verolengo, la squadra battuta seccamente sul campo. Dopo la partita, hanno atteso la squadra avversaria – composta in massima parte da studenti ventenni – negli spogliatoi e li hanno presi a calci e pugni.

DOPO PARTITA AL PRONTO SOCCORSO

Tre componenti della squadra vincitrice sono stati costretti a farsi medicare al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria, con prognosi tra gli otto e i dieci giorni. Uno ha riportato una ferita al naso, due un trauma facciale ed allo zigomo destro. Gli autori dell’aggressione, rintracciati dai carabinieri nelle proprie abitazioni dove erano tranquillamente tornati dopo la partita e il pestaggio, sono stati denunciati per lesioni personali aggravate in concorso.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo