carluccio
Cronaca
VIA MONTE ORTIGARA

Per salvare la storica Carluccio spunta una seconda petizione

La biblioteca è chiusa da sei anni: «Nessuna prospettiva»

Due petizioni per far riaprire un edificio. Forse non era mai successo a Torino, ma la struttura interessata è la Carluccio, biblioteca che il quartiere Pozzo Strada aspetta di vedere riaperta da ben sei anni. E visto che nel corso dell’ultimo consiglio comunale era arrivata un’altra, ennesima doccia fredda, i cittadini hanno avviato la raccolta firme sulla piattaforma online Change.org per la riapertura della struttura di via Monte Ortigara.

«La biblioteca Carluccio è chiusa e ad oggi non c’è nessuna prospettiva di riapertura. La struttura ha un grande valore e costituisce un’opportunità di accrescimento culturale e un luogo di ritrovo per il quartiere. Chiediamo al Comune di stilare un piano dei lavori e una data di riapertura certa. Gli spazi possono anche ospitare le associazioni di quartiere e di volontariato», scrivono nel post i promotori della raccolta firme. Che è la seconda nel giro di soli tre anni. La prima, tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, era stata promossa da Nicolò Lagrosa, consigliere dei Moderati alla Tre, e aveva raccolto più di 500 firme. Quella su Change.org è appena iniziata e per adesso le adesioni sono poco meno di cento, ma il sostegno è destinato a crescere, perché Pozzo Strada aspetta risposte da sei anni. Sì perché il calvario alla Carluccio era iniziato a gennaio 2015 col ritrovamento di pannelli con amianto. E se le bonifiche sono state fatte, così come altri interventi, ancora non sono partiti i lavori sul tetto, sebbene già finanziati. «Finché ci saranno i lavori non possiamo stabilire una data di riapertura», aveva detto l’assessora Leon.

Dunque il rischio è che la Carluccio riapra a fine anno o a inizio 2022. Continuerà ad esserci il bibliobus, e per l’estate arriverà una stazione ToBike in corso Peschiera angolo via Arvier, a 700 metri dall’edificio. Una magra consolazione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo