CONCORDIA

Pelù, il rocker ambientalista: «Canto con Greta Thunberg»

L’ex Litfiba sarà in concerto a Venaria mercoledì 20 novembre

La sua anima rock non si spegne mai. Più hard quando è sul palco, più soft quando si trova a tu per tu con i suoi interlocutori Piero Pelù è adrenalina allo stato puro e, dall’alto dei suoi 57 anni, ha ancora tutta l’intenzione di scatenare l’Italia. E per Torino lo farà mercoledì 20 novembre in occasione dell’approdo al Concordia di Venaria del suo Benvenuto al mondo Tour (biglietti a 39 euro). Sul palco con l’ex dei Litfiba la squadra dei Bandisos (Giacomo Castellano alla chitarra “James Castillo”, Luca Martelli alla batteria e ai cori “Luc Mitraglia” e Dado Neri al basso “Black Dado”).

Allora, cosa dobbiamo aspettarci da Piero Pelù e dal suo live?

«Ho scelto di fare un tour nei club per essere davvero a contatto con il mio pubblico. Ho in programma oltre due ore di musica nelle quali ripercorrerò tutta la mia carriera rock. Dai brani nuovi passerò ai classici con il repertorio dei Litfiba. Canterò molte canzoni e il pubblico mi sentirà vicino».

Una vita artistica in continua evoluzione la sua, come dimostra, tra l’altro, la canzone “Pic nic all’inferno” in cui duetta virtualmente con Greta Thunberg.

«Sì, sono sempre stato legato alle tematiche ambientali e, di conseguenza, Greta è una ragazzina che mi ha molto colpito. In particolare sono rimasto entusiasta del discorso tenuto nel 2018 a Katowice, discorso che riporto integralmente nel brano».

L’ha già conosciuta?

«No, non l’ho mai incontrata ma spero di farlo presto. Al momento sono in contatto con i ragazzi italiani del Friday for future. Sono un rocker ambientalista, faccio molto volontariato in questo senso, insomma, cerco di dare il mio contributo alla salvaguardia del nostro pianeta».

Piero Pelù e Torino, qui è di casa…

«Torino è una città che adoro, ho molti amici qui, i Subsonica, Brachetti, la Littizzetto. E poi ci sono i miei fratelli granata. Io tifo Fiorentina quindi per me il Toro è una seconda squadra, quindi guai a chi me lo tocca».

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single