cattelan pausini mika
Spettacolo
INIZIA EUROVISION

Pausini, Mika, Cattelan: «La musica significa solo una cosa: pace»

Il feeling tra loro è percepibile, lo hanno dimostrato durante le prove di ieri della prima semifinale dove non hanno sbagliato un colpo. E stasera, su Raiuno alle 21 lo vedranno tutti. Non un minuto fuori dalle rigide regole con cui Ebu ha organizzato negli anni la macchina dello spettacolo Eurovision, non una sbavatura, il tutto in inglese. L’unica cosa che si potranno concedere è l’omaggio dovuto a Raffaella Carrà con un siparietto su “Fiesta”. Laura Pausini, accolta come la star internazionale, che è, al punto da trovare fan persino tra i giornalisti presenti al Pala Olimpico, Alessandro Cattelan e Mika si sono abbracciati, baciati e hanno scherzato alla vigilia di una prima importantissima che assume, però, nel contesto in cui stiamo vivendo, un tono particolare, profondo, non soltanto legato allo spettacolo.

«L’Eurovision Song Contest è un evento enorme, siamo carichissimi – ha detto la Pausini – ma, in questo periodo particolare che stiamo vivendo rappresenta un momento di unione fra tutti i Paesi europei e credo, inoltre, che abbia un solo significato che si lega a ciò che vuol dire la la musica, la musica si traduce in una sola parola: pace».

Dello stesso pensiero anche i colleghi Cattelan e Mika. Insieme questa sera sul palco cercheranno di portare tutto ciò che di meglio la melodia può offrire e che con l’Eurovision si riassume in una «moltitudine di culture diverse che è bellissimo sentire cantare nelle loro lingue», ha detto ancora la Pausini, «in uno dei palchi più incredibili che abbia mai calcato – ha aggiunto Mika, reo, però, di non avere accettato l’invito della Bbc a rappresentare il Regno Unito nel 2015 definendo le canzoni che vi partecipavano “una merda” -. Allora la musica era diversa – si è difeso – ieri, ci sono altri investimenti, e quindi oggi sono contento di essere qui». Così come lo è anche Alessandro Cattelan, l’unico non cantante del trio che cercherà di dare il suo contributo «mostrando questo spettacolo dal punto di vista dell’Italia» e, finalmente, lo farà parlando più lentamente del solito dato che si esprimerà in inglese. Diverso il caso di Pausini e Mika che, invece, si esibiranno insieme giovedì sera durante la seconda semifinale in un momento molto intenso «semplice che cercherà di trasmettere energia». Laura Pausini, inoltre, aprirà con la sua strepitosa voce anche la finalissima del 14 maggio. Un trio davvero spettacolare – «non è possibile dividere la vita di noi tre all’Eurovision» ha cantato la Pausini in sala stampa – tanto da meritarsi l’ambito Telegatto conferito ieri dal direttore di Tv Sorrisi e Canzoni in persona. «The cat is on the table – ha ironizzato ancora Cattelan – che ha anche confessato di amare birra e pub, il suo “sound of beauty”».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo