Agenti in azione a Porta Nuova (foto di repertorio).
News
Suicidio sventato a Porta Nuova

Paura in stazione, 43enne tenta di buttarsi sotto il treno: salvata dalla polizia

La donna è stata afferrata prima che potesse gettarsi sui binari. Affidata al personale medico ora è ricoverata in ospedale

Ha tentato di togliersi la vita buttandosi sotto il treno ma è stata salvata, in extremis, dalla polizia ferroviaria. E’ successo nella stazione di Torino Porta Nuova mercoledì scorso. Tutto si è svolto molto rapidamente.

GLI AGENTI NOTANO LA DONNA
L’orologio segnava le 8,10 del mattino quando gli agenti polfer del settore operativo di Torino Porta Nuova, impegnati in un servizio di vigilanza, hanno notato una donna un po’ spaesata attraversare incautamente i binari 20 e 19 per poi dirigersi verso il binario 17.

INIZIA A CORRERE VERSO IL TRENO
Qui l’hanno vista spogliatasi della giacca ed iniziare a correre lungo la linea gialla, a pochi centimetri dal gradino che delimita il binario, in direzione del treno Susa-Torino Porta Nuova, che nel frattempo stava entrando in stazione.

L’INTERVENTO DELLA POLFER
Avendone intuito il gesto estremo, gli agenti si sono lanciati all’inseguimento della donna urlandole di fermarsi, mentre il macchinista del convoglio, quasi in contemporanea, attivava le sirene per segnalare il pericolo.

BLOCCATA E MESSA IN SICUREZZA
Nel giro di pochi secondi, i poliziotti, incuranti del pericolo, sono riusciti ad afferrare l’aspirante suicida e a bloccarla, mettendola poi al sicuro al centro della banchina mentre il treno arrestava la propria corsa.

RICOVERATA IN OSPEDALE
La donna, una 43enne torinese, con evidenti problemi psichici, è stata accompagnata ed assistita negli uffici della Polizia ferroviaria al binario 1 della stazione, dove ha continuato a manifestare propositi di suicidio; qui, dopo essere stata tranquillizzata, è stata affidata al personale medico nel frattempo intervenuto, e infine ricoverata in ospedale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo