IL FATTO

Paura ad Aurora: ragazza rischia di essere violentata. Giovane-eroe interviene e la salva

La vittima molestata in strada da un 57enne che cercava 'un contatto fisico'. Provvidenziale l'intervento del coraggioso passante, poi medicato all'ospedale Gradenigo

Foto generica. Fonte: Depositphotos

Un ‘angelo’ di 19 anni ha sventato un possibile stupro nel quartiere Aurora di Torino. E’ successo ieri pomeriggio, quando gli agenti del reparto radiomobile della polizia municipale, in transito in corso XI Febbraio all’altezza dei giardini Schiapparelli, sono intervenuti per sedare una rissa tra due uomini.

Dalle testimonianze raccolte, uno dei due, un uomo di 57 anni di nazionalità marocchina, ha avvicinato e importunato una ragazza italiana di 19 anni appena uscita dal lavoro. L’uomo si è avvicinato alla giovane farneticando e urlando parole in una lingua a lei incomprensibile, cercando insistentemente il contatto fisico e intimandole di mettere via il telefonino che aveva estratto per chiedere aiuto.

Ad assistere alla scena, poco lontano, un ragazzo italiano, di 19 anni, che passeggiava sul marciapiede di Lungo Dora Savona in compagnia di un’amica. Vedendo la difficoltà della giovane ad allontanare l’insistenza fisica dell’uomo, il ragazzo si è avvicinato per soccorrerla. Dopo un primo tentativo di allontanamento pacifico dell’uomo, il giovane è stato costretto a difendersi dall’uomo che a tutti costi voleva entrare in contatto con la ragazza. I due sono arrivati allo scontro e ne è nata una colluttazione violenta che, solo grazie all’intervento tempestivo dei ‘civich’, si è conclusa senza gravi conseguenze per il giovane coraggioso che, comunque, si è dovuto recare all’ospedale Gradenigo per farsi medicare.

L’aggressore è stato fermato e accompagnato al comando dei vigili per l’identificazione e denunciato a piede libero per ‘percosse, lesione personale, resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata’.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single