cantieri traffico
News
CORSO GROSSETO

Il passante è in balia dei disagi: «Siamo prigionieri dei cantieri»

Anche via Bibiana e via Casteldelfino saranno interessate dai lavori

Da un lato la riapertura del lato est di via Ala di Stura, dall’altro la chiusura di via Bibiana (a partire da martedì) e di via Casteldelfino, a partire da ieri. Proseguono i lavori, a dir vero anche spediti, sul passante ferroviario di corso Grosseto. Se da un lato si prospetta il termine dei cantieri entro la fine del 2021, dall’altro c’è da fare i conti con il problema dei disagi che giocoforza mandano ko il traffico e mettono sotto pressione le attività commerciali. «Siamo invasi dai cantieri da più di un anno – lamentano i cittadini – e prigionieri del traffico».

Il viale centrale di corso Grosseto è chiuso per lavori tra corso Potenza e l’intersezione con il raccordo Torino-Caselle. Rimangono completamente percorribili i controviali. Ma il commercio di prossimità ne ha risentito più volte nel corso degli ultimi mesi. Tra chiusure e qualche appello agli sgravi, poi ottenuti. «Ma anche questi aiuti, con questa mole di cantieri, non sembrano sufficienti» dichiarano i negozianti. «È necessario al più presto – spiega il presidente di Federvie, Vito Gioia – provvedere alla realizzazione di varchi per i pedoni e riaprire via Lulli. Il cantiere sta creando effetti devastanti sul commercio ma anche sulla qualità della vita dei residenti». Proprio la questione degli attraversamenti pedonali è molto sentita in zona. Tra largo Grosseto e piazza Rebaudengo, complici i cantieri, i pedoni hanno finito per essere poco tutelati. E in molti incroci si attraversa dove capita, complici strisce pedonali appena abbozzate.

In ultima battuta dallo scorso lunedì, per lavori Iren, è stata chiusa al transito la carreggiata est di via Cardinale Massaia da viale Madonna di Campagna a piazza Bonghi in direzione corso Grosseto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo