La tabaccheria di Coazze presa di mira dal rapinatore
News
Panico in piazza della Vittoria a Coazze

Parte colpo di pistola durante la rapina in tabaccheria: fracassato un lampadario

Il malvivente è stato affrontato dai titolari. Ne è nata una colluttazione durante la quale è stata esplosa la pistolettata. Il criminale è fuggito con un bottino di 500 euro

Parte colpo di pistola durante la rapina in tabaccheria. Lampadario finisce in mille pezzi, ma lo sparo, oltre ad aver provocato il panico all’interno del negozio, avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi se la traettoria del proiettile fosse stata più bassa. I fatti risalgono al tardo pomeriggio di sabato 11 febbraio scorso, ma solo oggi sono stati resi noti.

IL MALVIVENTE IMPUGNA UNA PISTOLA
L’orologio ha da poco finito di scoccare le 18 quando nella tabaccheria “Ostorero” di piazza della Vittoria a Coazze (Torino), si presenta un uomo col volto coperto. In quel momento, nell’esercizio commerciale ci sono i tre titolari (padre, madre e figlio) e un cliente. Il malvivente impugna una pistola. E punta dritto verso i commercianti, chiedendo loro di “svuotare” il registratore di cassa.

I TITOLARI NON SI ARRENDONO E REAGISCONO
E’ allora che si scatena il parapiglia. Per nulla intenzionato a dargliela vinta (sembra che uno dei tabaccai, appena uscito dal negozio, fosse rientrato alle spalle del bandito proprio mentre questi si accingeva a far scattare la sua trappola, e non si fosse accorto che il criminale era armato), uno dei titolari del “sali e tabacchi” affronta il malintenzionato.

DURANTE LA COLLUTTAZIONE PARTE IL COLPO DI PISTOLA
Ne nasce una violenta colluttazione durante la quale il bandito lascia partire, sembra accidentalmente, il colpo di pistola che va a centrare in pieno e dunque a distruggere il lampadario. Di fronte alla detonazione, nel tabacchi si diffonde il panico. Cliente e titolari restano pietrificati dal terrore mentre il rapinatore, a quel punto, ha vita facile nell’arraffare il bottino (circa 500 euro) e darsela a gambe.

IL RAPINATORE FUGGE CON L’AUTO RUBATA
Il delinquente fugge a bordo di un’auto risultata rubata e successivamente ritrovata a pochi isolati di distanza, dai carabinieri della compagnia di Rivoli, giusti sul posto per gli accertamenti di rito ed ora chiamati ad indagare sull’accaduto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo