Depositphotos
Parole Parole Parole
LA RUBRICA

Parole parole parole

DANTE

Curiosamente, il nome con cui passò alla storia il Sommo Poeta non era quello del suo battesimo. Dante, infatti, è l’ipocoristico (la forma contratta) di Durante. Questo nome derivava dal latino Durans, che, tratto dal participio presente del verbo durare (“durare”, “resistere”); dunque, Dante significa letteralmente “durevole”, “resistente”.

GIACOMO

Il nome Giacomo è la versione italiana del latino Iacmus, un adattamento del greco biblico Iakobos, usato nel Nuovo Testamento per tradurre il nome ebraico Ya’aqov. Qual è l’etimologia di questo nome? Potrebbe essere “Dio ha protetto”, ma anche “colui che soppianta” o ancora “colui che afferra per il calcagno”, poiché secondo la narrazione biblica, Giacobbe nacque tenendo il tallone di suo fratello gemello Esaù. Giacomo e Giacobbe sono dunque due versioni dello stesso nome.

FRANCESCO

Il nome deriva da Franciscus, che significa “Franco”, “appartenente al popolo dei Franchi ”. Si tratta di un nome che si è diffuso grazie alla fama di san Francesco; attenzione: il Poverello di Assisi, in realtà, si chiamava Giovanni (Giovanni di Pietro di Bernardone). Francesco gli fu dato successivamente perché il padre commerciava con la Francia.

GIOVANNI

Il nome ebraico deriva da Yochanan. Il nome è l’abbreviazione di Yahweh e di chanan, che è la stessa radice di Anna (che significa ebbe misericordia). Dunque, il significato complessivo può essere interpretato come “Yahweh è misericordioso”.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo