Panchina
Cronaca
CIRCOSCRIZIONE 7

Panchine “artigianali” sulla Dora: «Rimuoveremo anche quelle»

La promessa del centro civico di corso Vercelli

Su una delle assi di legno compare la scritta a penna “Panchina donata dal laboratorio artigianale della terza età, Circoscrizione 7”. Quello che sembra un regalo del centro civico per la passeggiata del lungo Dora Firenze è in realtà un clamoroso falso, forse uno scherzo. Sulle sponde tra corso Giulio Cesare e via Bologna, davanti all’area Ponte Mosca, il presidente Luca Deri aveva fatto rimuovere a suo tempo tutte le panchine, per evitare che finissero per essere cannibalizzate dagli spacciatori e dagli ubriaconi di lungo corso. Nel tentativo, a suo dire, di mettere un freno al bivacco diurno e notturno e alle continue risse.

«Ma sul Lungo Dora si continua a vedere la fallimentare politica dell’amministrazione Pd e 5 Stelle – accusa la candidata presidente per Fdi in Circoscrizione 7, Patrizia Alessi -. Tante parole parole ma fatti nessuno come dimostrato dalla reale situazione. Non è con questi provvedimenti che si cancella il degrado da questa zona». Le nuove panchine, che hanno subito attirato i pusher, potrebbero essere state collocate da alcuni antagonisti. Come dimostra la parola “artigiani” scritta tra virgolette e la battaglia che da anni vede l’amministrazione in contrapposizione con alcune frange anarchiche. Intanto il centro civico di corso Vercelli ha già fatto sapere che provvederà a rimuovere anche le ultime installazioni abusive.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo