Il palazzo ha riaperto dopo 21 anni di abbandono
News
PINEROLO

Palazzo Acaja ha riaperto, ma il futuro resta un mistero

Quattro anni fa il crollo di un muro dello storico edificio del centro città

Dal crollo di una parte del muro il 15 ottobre di quattro anni fa, alla riapertura al pubblico di domenica 13 settembre, dopo 21 anni di abbandono. Palazzo Acaja, edificio di pregio del centro storico medievale pinerolese, sta tornando a nuova vita, in attesa che il Comune ne stabilisca il futuro.

«È stata una gioia aver raggiunto questo obiettivo, anche se non è risolutivo e c’è ancora molto da fare» è il commento di Maurizio Trombotto, presidente di Italia nostra del Pinerolese, l’associazione ambientalista nata 11 anni fa con l’intenzione di difendere proprio Palazzo Acaja e un altro edificio in stato di abbandono, l’ex Merlettificio Türck. «Quando sono venuto ad abitare nel centro storico di Pinerolo, vivevo di fronte al Palazzo e sono entrato in Italia nostra dopo la sua fondazione, proprio perché si occupava della sua sorte» rivela Trombotto.

È stato lui, quattro anni fa, a denunciare il crollo di una parte del muro, che ha contribuito ad attirare l’attenzione sul palazzo quattrocentesco, che è la fusione di tre edifici.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo