ExAsilo
Cronaca
VIA PINELLI

Palazzi al posto dell’ex asilo: dopo 14 anni stop al degrado

Prima le vicissitudini sull’amianto, poi la bonifica e la demolizione

Unità immobiliari al posto della vecchia scuola materna abbandonata. Dopo quattordici anni viene a galla il futuro dell’ex asilo di via Pinelli 9, nel basso San Donato. Chiuso nel 2008 poiché la struttura non era più a norma, causa tracce di amianto nelle coperture del tetto, poi occupato più volte e alla fine demolito tre anni fa per lasciar posto a un intervento di riqualificazione. Che in realtà, complice la pandemia da Covid 19, non si è concretizzato subìto.

In costruzione, oggi, c’è un’unita immobiliare da parte della società Gipa Srl, che ha acquistato l’area da un’altra società. «Prima le lunghissime vicissitudini sull’amianto, poi le raccolte firme – ha spiegato in Consiglio della 4, il capogruppo di Fdi Raffaele Marascio, autore di un documento -, e solo adesso cominciamo a vedere la luce. Per tutti è indubbiamente una bella notizia, quasi un sollievo».

Anni addietro i cittadini avevano protestato chiedendo la realizzazione di un giardino (magari fornito di altalene e scivoli) ma la richiesta, come si può anche immaginare, fu respinta. Dopo occupazioni da parte di anarchici e famiglie senza un tetto sopra la testa, con relativi sgomberi, si è arrivata alla vendita ai privati. La cui scelta finale è stata rallentata dalla crisi del mercato immobiliare, prima, e dalla pandemia, dopo.

Al vaglio vi erano ancora altre ipotesi, tutte scartate, come la realizzazione di un parcheggio sotterraneo e di una struttura di un piano fuori terra, da destinare – per esempio – a ludoteca o baby parking. Tutti servizi assenti nel quartiere. «Ma non è detto che in futuro – racconta un residenti -, non si torni ad avanzare altre richieste alla Città».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo