La zona del Rio Ribes candidata per il nuovo ospedale
Cronaca
CANAVESE

Ospedale, scontro tra i sindaci: in 44 “votano” la zona Ribes

Si continua a discutere sulla localizzazione della nuova struttura

Non si placa lo “scontro” tra Ivrea e Pavone Canavese per la presentazione da parte di quest’ultimo della candidatura della zona chiamata Rio Ribes per la realizzazione del nuovo ospedale del Canavese.

Tutto era cominciato nell’assemblea dei sindaci della Asl To 4 alcune settimane fa, quando il sindaco pavonese Endro Bevolo aveva annunciato di voler presentare il sito suddetto insieme a quelli selezionati dalla commissione dei 16 nominata dall’assemblea che avevano già scelto due siti papabili ovvero l’area ex Montefibre ad Ivrea e la ex Olivetti di Scarmagno. Il sindaco di Ivrea, Stefano Sertoli, in quell’occasione era riuscito a convincere l’assemblea a non includere il sito di Pavone lasciando comunque libero il comune canavesano di presentare la candidatura alla Regione autonomamente. Così Bevolo e una “lega” di 44 sindaci canavesani hanno sottoscritto il progetto e la relazione con la candidatura e hanno inviato il tutto all’assessore alla Sanità della Regione Genesio Icardi e per conoscenza a tutti i sindaci della Asl To4.

«Nell’assemblea i sindaci riuniti e in particolare Sertoli – dichiara Bevolo – ci hanno detto che se volevamo avremmo dovuto presentare la nostra candidatura autonomamente senza che fosse deliberata dall’assemblea. Così abbiamo fatto, abbiamo limato la relazione evidenziando i nostri punti di forza ed eliminando la parte riguardante i difetti dell’area di Ivrea come ci era stato chiesto. Siamo soddisfatti che il territorio ci abbia dato questo ampio supporto. Ora aspettiamo di essere convocati dall’assessore Icardi per spiegargli le potenzialità dell’area. Lo facciamo per il bene e per la salute dei canavesani. Non spetta a noi decidere dove sorgerà il nuovo ospedale, ma così ci sono più ipotesi al vaglio e la possibilità di scegliere un sito veramente ottimale».

Il dibattito è stato ripreso giovedì scorso, quando il presidente della Regione Alberto Cirio in visita in Canavese ha incontrato i sindaci del Canavese al teatro Giacosa a Ivrea. In questa occasione Bevolo ha preso la palla al balzo annunciando a Cirio e ai colleghi presenti di aver presentato la candidatura del Ribes e puntualmente sono arrivate le precisazioni di Sertoli. Tra l’altro fra i molti firmatari del sito pavonese anche alcuni sindaci che fanno parte del comitato dei 16 ovvero Rueglio, Cuorgnè, Castellamonte e Rivarolo Canavese oltre a Scarmagno che a sua volta ha presentato la candidatura per il comprensorio ex Olivetti (già interessato dall’operazione Italvolt).

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo