ospedale area ribes
Salute
CANAVESE

Ospedale, area Ribes in pole: beffati i sindaci eporediesi

Dopo il risultato dell’analisi tecnica, si attende la decisione della politica

«L’area Ribes di Pavone Canavese è il sito migliore per realizzare il nuovo ospedale del Canavese». Lo dice lo studio comparato realizzato dall’assessorato regionale della Sanità, Ires e Asl.

Una doccia fredda per la frangia eporediese che sosteneva il sito della ex Montefibre di IvreaLo studio assegna 78 punti all’area sostenuta dai sindaci della Pedanea e dell’Alto Canavese contro i 58 punti della zona individuata dalla città di Ivrea e dai comuni dell’Eporediese, mentre il terzo luogo che era stato presentato dalla senatrice Virginia Tiraboschi di Forza Italia in extremis, ovvero Palazzo Uffici di via Jervis ad Ivrea, ha ottenuto solamente 20 punti. «Gli studi tecnici comparativi sulle possibili localizzazioni del nuovo ospedale di Ivrea sono tutti completati. Nei prossimi giorni, gli elaborati analitici verranno forniti al consiglio regionale che dovrà compiere la scelta definitiva dei siti, tenendo conto sia degli elementi tecnici che delle valutazioni politiche sulle dinamiche territoriali complessive. In tutti i casi, si tratta di progetti già inserti nella programmazione regionale, con relative coperture finanziarie già deliberate. Una volta stabiliti i siti, spetterà quindi alle rispettive Aziende sanitarie avviare l’iter per i bandi di progettazione e costruzione dei nuovi ospedali». Cosi l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, in merito all’evoluzione della procedura per la realizzazione del nuovo ospedale dell’Asl To4. La partita è ancora aperta visto che la parola definitiva spetta al consiglio regionale sul quale, si può immaginare, le varie lobbies cercheranno di influenzare il giudizio finale.

Nei mesi scorsi il confronto tra le fazioni che sostenevano i due principali siti, ovvero Ribes ed ex-Montefibre era stato piuttosto intenso. Da una parte Ivrea che mira a ottenere un nuovo ospedale e tenerlo nell’ambito del proprio territorio comunale, sostenuta dai comuni dell’area Eporediese, aveva scelto l’area ex Montefibre. Una scelta osteggiata dai comuni dell’Alto Canavese che con quella zona hanno un collegamento poco agevole tanto che avevano deciso di proporre un’alternativa ovvero l’area Ribes a confine tra i comuni di Pavone, Samone e Salerano, sempre alle porte di Ivrea, ma facilmente raggiungibile dalla zona occidentale del Canavese. In ultimo, va citato il tentativo della senatrice azzurra Tiraboschi che in occasione dell’ultima riunione dei sindaci dell’Asl To4 aveva proposto Palazzo Uffici, ex sede della Olivetti in via Jervis, che però non aveva trovato il sostegno dei primi cittadini canavesani, ma è stato comunque vagliato dalla Regione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo