GiardinettiDeMasi
Cronaca
VIA PONDERANO

Orti in cassone, rose e panchine: rinascono i giardinetti De Masi

Tresso: «Nuova vita per la panchina dedicata all’ex operaio Thyssen»

Una nuova vita per i giardini De Masi, dedicati alla memoria dell’ex operaio Thyssenkrupp scomparso nel rogo della fabbrica nel 2007. Dopo numerosi atti vandalici ai danni della targa posti in sua memoria, ieri, sono finalmente partiti i lavori per rifare il look al giardinetto di via Ponderano nel quartiere Borgo Vittoria. L’area verde, da tempo caduta nel dimenticatoio, è stata recintata con transenne e reti arancioni.

«I lavori prevedono la sistemazione di un tratto di recinzione di delimitazione del campo da calcio adiacente, la verniciatura delle panchine compresa quella commemorativa e della targa, la risistemazione dell’area verde con la posa di cassoni per orticoltura» spiega l’assessore al Verde, Francesco Tresso. Sta inoltre nascendo un patto di collaborazione tra la Circoscrizione 5 con la società “Il campetto” che gestisce l’impianto sportivo e provvederà al regolare l’accesso al giardinetto pubblico. «I lavori sono iniziati ieri e dureranno per alcune settimane, verranno ripristinate anche la fontanella e il roseto, ci siamo attivati ascoltando le richieste dei cittadini» spiega il presidente della Circoscrizione 5, Enrico Criscimanno.

A segnalare i numerosi problemi del giardinetto, oltre alla madre e ai parenti di De Masi, anche il presidente dell’associazione Libertà di Parola per il cittadino, Michele Checa: «Siamo contenti che finalmente, dopo le innumerevoli segnalazioni di atti vandalici e abbandono, finalmente siano partiti i lavori per sistemare il giardino dedicato a De Masi. Vigileremo affinché non si ripetano atti di vandalismo gratuiti e, a tal proposito, chiediamo l’installazione di telecamere di sicurezza». Ancora da capire quale sarà il futuro del campo da calcio collegato al giardino, in disuso da prima della pandemia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo