Un lupo
Cronaca
Il macabro trofeo ‘esposto’ lungo la strada tra Lanzo e Germagnano.

Orrore sulla provinciale, trovata testa mozzata di lupo legata a un cartello

L’appello del Wwf in vista della Conferenza Stato-Regioni: “Approvare subito il piano di Conservazione e Gestione”

La testa mozzata di un giovane esemplare di lupo è stata trovata legata a un cartello lungo la provinciale tra Lanzo e Germagnano, in provincia di Torino. I resti dell’animale, recuperati dalla Asl di competenza, sono stati consegnati all‘Ospedale Veterinario Universitario di Grugliasco per le analisi necroscopiche.

“Visto il susseguirsi di episodi di questo tipo, in Piemonte ma anche in altre regioni italiane – denuncia il Wwf – chiediamo che ci sia un rapido intervento dei carabinieri forestali e che la procura attivi tutte le procedure necessarie per perseguire e punire i responsabili di questo vero e proprio scempio contro la natura”.

L’accorata nota del Wwf prosegue: “Al gravissimo atto di bracconaggio si aggiunge, in questo caso, l’ostentazione del macabro trofeo. Il Wwf rivolge, quindi, l’ennesimo appello alla Conferenza Stato-Regioni affinché venga approvato al più presto, ovviamente con lo stralcio del capitolo relativo agli abbattimenti legali, il piano di Conservazione e Gestione del lupo in Italia, che contiene anche importanti misure contro il bracconaggio”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo