variante
News
CARMAGNOLA

«Ora la valutazione ambientale». Passo avanti per la variante est

L’opera è attesa da più di vent’anni per sgravare la città dal traffico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Passo avanti per la progettazione della variante est della tangenziale di Carmagnola. Almeno per quanto riguarda il primo lotto, ossia la bretella che collegherà il casello dell’autostrada A6 con la strada provinciale 661, innestandosi anche sulla bretella sud ormai attiva da anni e permettendo così di spostare il traffico pesante dal centro abitato alla futura strada extra urbana, abbassando così il livello di inquinamento specie in Borgo SalsasioSi tratta di un tratto lungo 3,5 chilometri, il cui costo complessivo ammonta a 8,5 milioni di euro cofinanziato per mila euro dalla Regione per 8 milioni da Autostrada dei Fiori. Proprio quest’ultima, negli scorsi giorni, ha inviato una lettera ufficiale a Città Metropolitana, Regione Piemonte e Comune di Carmagnola, per la richiesta di avvio della valutazione di impatto ambientale dell’opera. Per la città è un momento importante: la variante è attesa del 1999 proprio per sgravare dal traffico di attraversamento il paese e migliorare la qualità dell’aria che si respira in città.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo