La polizia contro il fenomeno dei furti di rame

Operazione ‘Oro Rosso’: multa di oltre 3mila euro a una ditta del Torinese

Non era in regola con le autorizzazioni previste per lo smaltimento dei rifiuti metallici

Cavi di rame (Depositphotos)

86 persone controllate, 25 ditte ispezionate, una sanzione elevata e 37 gli agenti impegnati del Compartimento Polizia Ferroviaria del Piemonte e della Valle d’Aosta. Questo il bilancio dell’operazione denominata “Oro Rosso”, una giornata dedicata al contrasto dei furti di rame nonché delle violazioni alle norme ambientali sullo smaltimento di rifiuti particolari, tra cui i metalli.

La Squadra Informativa Compartimentale ha effettuato i controlli presso alcune ditte della provincia di Torino, tra queste una è risultata non in regola con le vigenti normative sulle autorizzazioni previste per lo smaltimento dei rifiuti metallici e il proprietario è stato sanzionato con una contravvenzione di 3.250 euro.

I servizi svolti hanno interessato tutto l’ambito ferroviario, con controlli da parte degli agenti polfer anche lungo le linee ferroviarie che insistono sul territorio, per contrastare il fenomeno dei furti di cavi rame che crea particolare disagio provocando, in alcune occasioni, l’interruzione di servizi pubblici essenziali.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single