VenariaOmicidio
Cronaca
Galleria 
Con una pistola detenuta illegalmente

Omicidio-suicidio a Venaria: uomo in carrozzina spara alla moglie e poi si uccide [FOTO e VIDEO]

La donna aveva 41 anni, colpita mortalmente in strada: il movente sarebbe legato alla separazione in atto tra i due
Galleria 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Prima ha sparato mortalmente alla moglie, una donna di 41 anni, con una pistola, poi si è tolto la vita a sua volta, portandosi l’arma alla tempia e facendo fuoco. Tragico omicidio-suicidio in serata a Venaria. 

Poco prima delle 19 un uomo, costretto su sedia a rotelle, ha sparato più volte in strada alla compagna, colpendola a morte. Il drammatico episodio ha avuto luogo in via Druento e pochi minuti dopo, una volta tornato a casa, ubicata a breve distanza dal luogo del delitto, l’uomo si è tolto la vita. L’arma, peraltro, era detenuta illegalmente.

Il movente, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe legato alla separazione in atto tra i due coniugi. I due figli della coppia, infatti, si trovano da qualche giorno a casa dei nonni materni, dove si è trasferita anche la donna. Del caso si stanno occupando i carabinieri del Comando provinciale di Torino.

Dal sopralluogo effettuato dai militari del nucleo investigativo di Torino e dai colleghi di Venaria è emerso che la donna è stata raggiunta da almeno sei colpi, esplosi tutti nel tronco. In macchina sono stati trovati nove bossoli.

La pistola utilizzata per l’efferato omicidio, una 9×21 IMI, mod Jericho, oggetto di furto, è stata rinvenuta dai carabinieri ancora con un colpo in canna. I militari dell’Arma hanno trovato in un cassetto del salone dell’abitazione dell’uomo anche una ventina di proiettili inesplosi.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo