TRAGEDIA AD AVIGLIANA. I corpi rinvenuti intorno alle 17.30

Omicidio-suicidio in Valsusa: uccide la moglie con una balestra e poi si toglie la vita

L'uomo era in cura in un centro d'igiene mentale

I carabinieri sul luogo dell'omicidio-suicidio

Sono stati trovati morti in casa, intorno alle 17.30, in un appartamento di Avigliana in via Pietra Piana, al civico 7, dai carabinieri. Si tratta di un uomo di 53 anni (Gian Vittorio Manassero) e una donna di 48 (Stefania Viziale), coniugi, entrambi della zona. Secondo le forze dell’ordine, l’ipotesi più plausibile sarebbe quella di omicidio-suicidio: l’uomo, che sarebbe stato in cura in un centro di igiene mentale, avrebbe colpito la donna con un badile al capo prima di spararle contro una freccia di una balestra. Quindi si sarebbe suicidato sparandosi al volto con la freccia della balestra. Poco prima di morire, la vittima è riuscita a chiamare i medici del centro di igiene mentale, i quali hanno allertato i carabinieri. Sul posto anche i vigili del fuoco. Nelle prossime ore si cercherà di capire l’esatta dinamica dell’accaduto.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single