ladri
Cronaca
IL CASO

Omicidio di Piossasco, scarcerato altro componente della banda di albanesi

Annullato anche l’arresto di Mergim Lazri dopo quello di Flaogert Syla. Resta dietro le sbarre Emirjon Margjini, colui che avrebbe sparato

Si infittisce il mistero dietro all’omicidio di Roberto Mottura, architetto di Piossasco colpito a morte da un colpo di pistola durante una tentata rapina nella sua villetta di via del Campetto 33 nella notte tra lo scorso 9 e 10 giugno 2021.

SCARCERATO ALTRO COMPONENTE DELLA BANDA
Il Tribunale del Riesame di Torino ha infatti scarcerato anche il secondo dei tre della “banda di albanesi“, inizialmente arrestati e ritenuti colpevoli dell’aggressione mortale. Si tratta di Mergim Lazri, presunto complice e partecipante al tentativo di rapina finito poi con l’uccisione di Mottura.

RESTA IN CARCERE SOLO MARGJINI
Già una settimana fa era stata fatta la stessa cosa per Flaogert Syla. Dei tre inizialmente arrestati resta dietro le sbarre solo Emirjon Margjini, accusato di aver sparato all’architetto mentre questi stava tentando di difendere la propria famiglia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo