vaccini vaccinazioni
Salute
COVID, FACCIAMO IL PUNTO

Oltre 20mila No Vax in sanità. Da domani vaccini in azienda

Sono medici e operatori di pubblico e privato: tra l’8 e il 10% dei 220mila attivi

Ventimila. E oltre, quasi certamente, tra medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, veterinari, tecnici della sanità pubblica e privata, ma anche liberi professionisti e odontoiatri in circolazione senza il vaccinoUn esercito, insomma, se si pensa che sono 54mila soltanto i dipendenti del sistema sanitario della Regione, che ne calcola in totale circa 220mila di cui 197mila protetti dai farmaci. Tra l’8 e il 10% a conti fatti. E tra quelli che li hanno rifiutati si è cominciato a dare la caccia ai “no vax” nel corso del vertice tra le Asl del Piemonte e il commissario Antonio Rinaudo, così da sciogliere uno dei nodi principali dall’inizio della campagna contro il Covid. Ora saranno le Asl a dover incrociare gli elenchi e condurre le opportune verifiche sui nomi dei lavoratori che dovranno essere convocati a colloquio con un medico. Scopo, convincere gli irriducibili e chiarire una volta per tutte quanti, invece, decideranno di farsi vaccinare di fronte a un ultimo appello. A rischio c’è il posto di lavoro, la possibilità di restare a casa senza stipendio in caso di ferma volontà a non sottoporsi alla profilassi, nel migliore dei casi un demansionamento o il trasferimento non a contatto con pazienti. Per i liberi professionisti, che potrebbero rappresentare la maggioranza, saranno gli Ordini professionali a provvedere, almeno, alla sospensione come per legge.

VACCINI IN AZIENDA
Nel frattempo partiranno le vaccinazioni nelle aziende. Sono oltre 700 le aziende pronte a cominciare da domani con i propri dipendenti a fronte di più di 1.200 candidature ricevute dalla Regione. Sono oltre 100mila i lavoratori delle aziende coinvolte nella prima fase del piano. L’obiettivo è somministrare altri 5mila vaccini al giorno. Nel frattempo sono stati definiti i particolari per partecipare alla “notte dei vaccini” di sabato alla Reale Mutua. Domani pomeriggio sulla piattaforma www.ilpiemontetivaccina.it sarà possibile per i giovani tra 18 e 28 anni, prenotare il vaccino fino a esaurimento dei mille posti disponibili. Le vaccinazioni avranno luogo tra le 21.30 e le 3.30. E, visto il coprifuoco in vigore, «lo spostamento verso il punto vaccinale e il rientro alla propria abitazione, oltre orario, sarà giustificato per motivi di salute».

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo