Atc
News
IL FATTO Il nuovo bando generale è previsto il 19 febbraio

Oltre 16mila torinesi in coda per una casa: sempre più stranieri

Le domande accolte degli immigrati sono il 48%. In provincia 4.740 famiglie “morose incolpevoli”

Il nuovo bando generale arriverà attorno al 19 febbraio, a poco meno di un mese dalla chiusura di quello indetto nel 2012 che ha visto 16.044 partecipanti a fronte di un numero di assegnazioni che dovrebbero terminare entro il 2019 e contemplava, fino allo scorso ottobre, 2.367 aventi diritto.

«Ad oggi restano circa un migliaio di domande valide per cui sono previste le assegnazioni tra il 2018 e il 2019» spiegano da Palazzo Civico, dove sono cominciate le procedure per la nuova edizione del bando, che vedrà le prime assegnazioni dal prossimo autunno.

A Torino, insomma, la “fame” di casa cresce e sono sempre più le situazioni considerate urgenti, soprattutto se si osserva l’andamento della richiesta e la risposta degli uffici: a fronte di 14.590 domande ritenute valide i posti in graduatoria che garantirebbero l’alloggio pubblico non andrebbero oltre 3.808.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo