1497571505255
Buonanotte

Ognuno ha i suoi eterogenei

Il sedicente principe 57enne Stefan Cernetic, nato a Trieste e residente a Torino, denunciato dai carabinieri di Brindisi per falsa attestazione di identità e per possesso e fabbricazione di documenti di identità falsi insieme con un 63enne di Avellino con precedenti penali (che si presentava come ambasciatore macedone) è solo un goliardone attempato al confronto del 51enne Peter Fitzek, che si proclama addirittura “Re di Germania”.
Il simpatico bidonista triestino si è accontentato di girare mezza Europa scroccando inviti, pranzi, soggiorni principeschi e prendendo in giro politici, alti prelati e personaggi del jet set. Fitzek invece, scrive lo Spiegel, è stato condannato a 3 anni e 8 mesi  dal Tribunale di Halle per aver raccolto un milione di euro di tasse dai suoi “sudditi”. Secondo i servizi tedeschi, Fitzek appartiene ai “Reichsbuerger”, movimento eterogeneo composto da neonazisti, nostalgici dell’Impero Asburgico e individui che non riconoscono lo Stato federale tedesco e rifiutano di pagare le tasse.
Mi viene in mente che anche in Italia ci sono tuttora diversi “movimenti eterogenei” composti da nostalgici del soviet supremo, di Mao, di Bakunin che non riconoscono lo Stato Italiano e fanno di tutto per rovesciarlo. Sono ospitati negli edifici pubblici e privati che hanno okkupato in odio alla proprietà e al profitto e ogni tanto escono in strada a spaccare tutto. A non far loro pagare né affitto e bollette ci pensa il partito che li protegge, il Pd. Lo stesso partito che, con le Cooperative rosse, partecipa a tutti i maggiori business, dalle banche alla grande distribuzione, dall’edilizia all’accoglienza, in ossequio alla proprietà e al profitto. I proprii. E possibilmente esentasse. Non risultano denunce di carabinieri o condanne di tribunali.
collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo