torino turisti
Cronaca
IL TURISMO

Ognissanti, «Tutto esaurito»: a Torino hotel pieni al 99%

Banchieri: «Un flusso di visitatori così alto non si vedeva da diversi anni»

Torino è invasa dai turisti. E lo sarà ancora almeno fino a martedì prossimo, per il ponte lungo di Ognissanti, secondo le stime di Confesercenti Torino. Gli ultimi dati sull’occupazione delle camere d’albergo in città indicano una percentuale che si aggira intorno al 99%. Un vero e proprio “tutto esaurito” che già si poteva ipotizzare una settimana fa, ma che va oltre le più rosee aspettative degli operatori.

«Le nostre previsioni sono pienamente confermate da un flusso di visitatori che non si vedeva da anni in questa festività – commenta il presidente di Confesercenti Torino Giancarlo Banchieri -. Senza dubbio, il clima veramente eccezionale di questi giorni ha indotto anche i più dubbiosi a concedersi una pausa, nonostante i problemi che assillano le famiglie, alle prese con bollette e prezzi in aumento; il timore, però, è che questo ponte, se non cambieranno velocemente le cose, possa essere l’ultimo a darci simili soddisfazioni».

Per quanto riguarda i consumi dei prossimi mesi, infatti, si rischia una brusca frenata. Non fa eccezione neppure il periodo natalizio. Venuto meno il caldo straordinario di questo autunno e tutti gli eventi che caratterizzano novembre (dalle grandi mostre d’arte contemporanea, alle Atp Finals di tennis), si rischia una nuova desertificazione in città. Da tenere in considerazione anche un possibile aumento dei contagi da Covid. «Tuttavia, oggi non possiamo non accogliere con soddisfazione il fatto che la nostra città abbia saputo attrarre una massa così ingente di visitatori, nonostante la concorrenza di mete storicamente più “blasonate” e delle località di mare» aggiunge ancora Banchieri.

Torino si inserisce a pieno titolo nella tendenza individuata dal Cts (Centro Studi Turistici) nell’indagine svolta per conto di Assoturismo-Confesercenti: tra il 28 ottobre e il primo novembre le strutture ricettive italiane dovrebbero registrare 5 milioni di pernottamenti, 1,2 milioni in più dello scorso anno. Il livello delle presenze sta avendo effetti molto positivi su tutto il settore dell’accoglienza torinese, i cui operatori sono stati interpellati in queste ultime ore dalla Confesercenti: soddisfatte le guide turistiche, che in questi giorni registrano il “sold-out” nelle visite guidate; soddisfatti baristi e ristoratori, sia dl punto di vista dell’afflusso nei locali durante questa prima giornata, sia da quello delle prenotazioni per il pranzo e la cena.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo