Odion, sfregiata con l'acido in Strada Settimo
News
In manette due nigeriane per il raid di domenica

NUOVE SCHIAVE. Sfregiata con l’acido: «Aveva troppi clienti grazie ai riti voodoo»

La prostituta ferita rischia di perdere la vista. Ora è caccia all’autista: «E’ un uomo italiano»

«Io non c’entro. È stata Bella a buttare l’acido. L’ha fatto perché Odion guadagnava troppo, aveva troppi clienti, grazie ai riti voodoo». Parla in un dialetto stretto Hope Emmanuel, 22 anni, nome in codice Amanda, davanti al giudice che ne convalida il fermo. E prova a convincerlo che lei, con quel raid, non c’entra niente.

A smentire la testimone che l’ha descritta come una delle due nigeriane che hanno sfigurato per sempre la prostituta in strada Settimo. «È vero – spiega – ero lì. Ma è stata lei – ripete – è stata Bella». E Bella, di cui Amanda, semianalfabeta, non riesce neppure a scrivere il nome, è il soprannome di Rita Sunday, 20 anni, anche lei nigeriana. Anche lei fermata con l’accusa di lesioni gravissime dai carabinieri della compagnia Oltre Dora, coordinati dal pm Enrico Arnaldi di Balme. Odion è ancora in un letto del Cto. Rischia danni alla vista e sicuramente resterà sfregiata a vita.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo