L'annuncio della sottosegretaria al Mise, Todde

Una nuova vita per la ex Embraco: produrrà compressori per frigoriferi

Investimento da 50 milioni di euro per la nascita di polo sull’asse Piemonte-Veneto che comprende anche l’Acc di Belluno

Finalmente la svolta. E un futuro che, forse, fa meno paura. La ex Embraco di Riva di Chieri produrrà 6 milioni di compressori per frigoriferi entro il 2024 insieme all’Acc di Belluno. Pubblico e privato insieme per la nascita di polo sull’asse Piemonte-Veneto ch’è frutto di un investimento da 50 milioni di euro. L’annuncio è stato dato dalla sottosegretaria al Mise, Alessandra Todde.

APPENDINO ESULTA

“Avevamo promesso che avremmo mantenuto alta l’attenzione sulla situazione della Ex Embraco e sul destino di 400 famiglie di lavoratori e lavoratrici –ha commentato la sindaca di Torino, Chiara Appendino -. A distanza di un mese ci siamo nuovamente riuniti con la Sottosegretaria del Mise, Alessandra Todde, con la Regione, con il Prefetto e con i rappresentanti dei lavoratori. Finalmente si è tornati a parlare di piani di sviluppo e di politiche industriali”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single