Cronaca
Numerosi invitati intossicati: nei prossimi giorni previsti altri accertamenti sul cibo mangiato

NOZZE TRAGICHE. Lo zio dello sposo non è morto per una caduta: ecco che cosa è emerso dall’autopsia

Il 77enne Pierino Magnelli si è spento all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dopo aver partecipato al ricevimento del nipote in un ristorante dell’Astigiano

E’ stata effettuata oggi l’autopsia sul corpo di Pierino Magnelli, il 77enne morto all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dopo aver preso parte al pranzo di nozze del nipote al ristorante Locanda delle antiche sere, nell’Astigiano.

Dalle prime risultanze è da escludere che il decesso dell’uomo sia stato causato da una commozione cerebrale provocata da una caduta in seguito al malessere accusato durante il ricevimento.

La tragedia è avvenuta domenica scorsa: il pranzo si è rivelato un autentico incubo per gli invitati, visto che quasi persone sono state costrette a ricorrere alle cure mediche per un’intossicazione alimentare.

NUOVI ACCERTAMENTI. 

Gli esami continueranno nei prossimi giorni: si cerca, infatti, di individuare la tossina nociva o virale che ha trasformato il matrimonio di Fabrizio Magnelli e Valentina Fina in un giorno da dimenticare per quanto accaduto.

Il titolare del ristorante, Alessandro Marmo, è indagato per omicidio colposo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo