Schermata 2017-09-13 alle 19.39.52 (1)
Cronaca
Al pranzo nuziale intossicate più di 100 persone

NOZZE DA INCUBO. Zio sposo muore dopo pranzo nuziale. Il fotografo: “Sono stato male, pensavo fosse stanchezza”

L’uomo rivela all’Ansa l’accaduto. “Solo dopo la chiamata della sposa ho capito tutto”

“Sono stato male lunedì, ma pensavo fosse solo la stanchezza”. A rivelarlo all’Ansa è Antonio, il fotografo del matrimonio incubo della coppia di Alpignano, provincia di Torino.

Nel corso della cerimonia alla “Locanda delle antiche sere” a Cuneo ben 100 persone sono rimaste intossicate, con lo zio dello sposo, Pierino Magnelli di 77 anni, che è rimasto ucciso a causa delle complicazioni.

“Nel weekend ho lavorato molto e pensavo fosse per questo motivo che stessi così – ha rivelato il fotografo- Così sono rimasto a casa a riposarmi un po’. Poi mi ha contattato la sposa, Valentina Fina, ho letto sui giornali ed ho capito”:

Antonio non ha quindi sospettato nulla, anche perché le portate non gli erano sembrate così cattive. “­Non c’era nulla che faceva presagire un simile epilogo. Ho mangiato una tartina di carne cruda e l’insalata di polipo. Poi il risotto con salsiccia e Barbera. E due ravioloni di pasta all’uovo, che probabilmente nel ripieno avevano del pesce. Non sono andato dal medico. Ora, però, la sposa ci ha invitati a fare degli accertamenti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo