Nosiglia sindone giornale
News
L’EVENTO

Nosiglia prega l’Uomo della Sindone: «Il Signore ci liberi dalla pandemia» IL LINK PER LA DIRETTA

Alle 17 è iniziata la prima Ostensione in “streaming”: Papa Francesco prima ha scritto all’arcivescovo di Torino, poi ha pubblicato un Tweet

I fedeli di tutto il mondo, oggi pomeriggio alle 17, guardano a Torino per un evento che è già un unicum nella storia della Sindone. La prima Ostensione via “streaming” per cui, ieri mattina, l’arcivescovo Cesare Nosiglia ha ricevuto una lettera da Papa Francesco.

Un messaggio di vicinanza e ringraziamento, con cui il Santo Padre ha voluto sottolineare come «nel volto dell’Uomo della Sindone vediamo anche i volti di tanti fratelli e sorelle malati, specialmente di quelli più soli e meno curati; ma anche tutte le vittime delle guerre e delle violenze, delle schiavitù e delle persecuzioni».

Queste le parole che apriranno la celebrazione nel sabato di Pasqua, giorno tradizionalmente dedicato al silenzio e alla contemplazione. Un intervento con cui Papa Francesco ha voluto esprimere a Nosiglia il suo «vivo apprezzamento» per un gesto, «che viene incontro alla richiesta del popolo fedele di Dio, duramente provato dalla pandemia di coronavirus».

E all’Ostensione Papa Francesco ha dedicato anche un Tweet sul suo account ufficiale: “Rivolgiamo lo sguardo all’Uomo della Sindone, nel quale riconosciamo i tratti del Servo del Signore, che Gesù ha realizzato nella sua Passione. Per partecipare attraverso i media alla preghiera dinanzi alla Sacra Sindone alle 17″.

Così monsignor Nosiglia ha dato inizio alla venerazione straordinaria: “In questo Sabato Santo, ci uniamo al gemito di tutta l’umanità che attende di essere liberata dalla pandemia che uccide e toglie vita. In questa attesa, ci viene incontro il volto mite e umile del Signore, impresso sulla Sindone”.

SEGUI L’OSTENSIONE DELLA SINDONE CLICCANDO QUI

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo