baggio
Spettacolo
CALCIO E FICTION

Non solo Totti, ora c’è Baggio. Il Divin Codino sarà su Netflix

A fine maggio sulla piattaforma di streaming arriva il film su Roberto Baggio scritto dal piemontese Stefano Sardo. E la Juve avrà un docu-film su Amazon

Il calcio in eraCovid è uno spettacolo triste, a prescindere dai risultati della propria squadra: stadi vuoti, le voci dei giocatori che rimbombano, l’impressione di un evento che ha perso il suo senso. Meglio, in questo periodo, rifugiarsi nei grandi racconti di calcio giocato, di grandi campioni e di stadi esultanti: sembra essere questo il filo conduttore della stagione in corso, infatti, con ben tre progetti – tutti in qualche modo legati anche al Piemonte – pronti a soddisfare i desideri dei tifosi.

Il progetto più interessante è dedicato a un exjuventino capace di travalicare i confini del tifo, arrivando a farsi amare da tutta Italia: Roberto Baggio. Bisognerà aspettare fino al 26 maggio per vedere su Netflix il film, diretto da Letizia Lamartire e intitolato “Divin Codino”. A interpretare la “cronistoria dei 22 anni di carriera della star del calcio Roberto Baggio che include il difficile esordio come giocatore e le divergenze con alcuni degli allenatori”, come viene presentata ufficialmente, è Andrea Arcangeli, visto in “Fuoriclasse” e “Romulus”, mentre Valentina Bellé è la moglie, Andreina. Oltre a dare ampio spazio al periodo juventino della carriera del campione, e al difficile passaggio di calciomercato dalla sua Fiorentina agli odiati bianconeri (che portò i tifosi viola in piazza a protestare contro la famiglia Pontello che lo aveva venduto a tradimento), il legame con il Piemonte è assicurato dalla firma dello sceneggiatore di Bra Stefano Sardo, co-autore insieme a Ludovica Rampoldi, già “firma” di fiction come la saga “1992” e “Non uccidere”. Pronto al via invece un altro prodotto di fiction calcistica, “Speravo de mori’ prima” diretto dall’alessandrino Luca Ribuoli, recentemente regista in tv di “Vite in fuga”. La miniserie sarà su Sky e in streaming su Now Tv da venerdì 19 marzo, con Pietro Castellitto nel ruolo di Francesco Totti e Greta Scarano in quello della moglie Ilary Blasi: la carriera del “Capitano” giallorosso, con particolare attenzione alla fase conclusiva della sua vita calcistica. Passando dalla fiction al documentario, ma restando sul calcio e sulla serialità da vedere sulle piattaforme, da qualche giorno è disponibile il trailer di “All or nothing: Juventus”, dietro le quinte durante la stagione 2020/2021 costruito sulla falsariga di altre versioni che arriverà su Amazon Prime Video. Non di certo la migliore stagione da mostrare ai tifosi, quella in corso, ma un importante traguardo verso la conquista dei mercati internazionali del merchandising. «Non vediamo l’ora di mostrare al mondo cos’è realmente il brand Juventus e cosa significa davvero, grazie all’innegabile qualità e allo stile inconfondibile della serie All or Nothing», ha spiegato la Juve.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo