IL CASO

«Non mangiamo da 2 mesi»: si indaga sul conto in banca

Il biglietto di addio all’ingresso di casa: «Ci lasciamo andare, scusateci»

«Sono due mesi che non riusciamo a mangiare, ci sentiamo ogni giorno sempre peggio. Siamo stanche, vogliamo lasciarci andare. Chiediamo scusa a tutti». Vittoria e Maria Perottino avevano deciso di morire e lo volevano fare insieme, così come hanno sempre vissuto.

Il biglietto lasciato dalle due gemelle 66enni trovate mummificate nella loro casa di Bussoleno lascia pochi dubbi su come le due donne siamo morte ma ne apre altri su quanto avvenuto prima del loro decesso. In particolare, a colpire gli inquirenti, è stata la frase «sono due mesi che non riusciamo a mangiare». Da lì partono indagini e approfondimenti dei carabinieri della compagnia di Susa, guidati dal capitano Davide Cozzolino, in attesa dell’autopsia che è stata disposta dal pm Elisa Pazè.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single