botti petardi giornale ok
Cronaca
CAPODANNO NERO

Nole, bimbi mutilati da un petardo: denunciato 38enne

Operaio incastrato dalle telecamere di sorveglianza: è stato lui a posizionare numerose “cipolle” in via Don Grazioli

Ha perso le prime quattro dita della mano destra, il ragazzino di 12 anni ferito dallo scoppio di un petardo inesploso, ieri, a Nole, nel Torinese. Al ragazzino di 10 anni, invece, sono state ricostruite le prime tre dita della mano destra. Ha lesioni anche alla mano sinistra ed entrambi hanno riportato ferite su gambe e braccia.

Intanto i carabinieri hanno denunciato un operaio di 38 anni. L’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza in via Don Grazioli ha consentito ai militari dell’Arma di identificare chi aveva posizionato la notte di San Silvestro numerose “cipolle”, una delle quali inesplosa e raccolta dai ragazzi ha causato loro le amputazioni.

“Non raccogliere giochi d’artificio inesplosi, ma chiamare subito il 112”, questa è l’ennesima raccomandazione che fanno gli artificieri dei carabinieri del comando provinciale di Torino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo