Foto di repertorio
Cronaca
LA PROTESTA

No Tav, tensioni in Val di Susa: bombe carta e pietre contro Polizia

Gli attivisti, in località Giaglione, hanno tagliato parti di filo spinato con delle cesoie

Caos in località Giaglione per una nuova protesta No Tav ai cantieri dell’alta velocità Torino-Lione. Bombe carta, pietre e fumogeni sono stati lanciati contro personale di Polizia.

Oltre un migliaio i presenti, con una parte di loro che si è poi separata dal gruppo imboccando i sentieri alti. Dopo aver effettuato la battitura del cancello, una trentina di attivisti hanno tagliato parti di concertina con delle cesoie.

A causa degli incidenti protrattisi nelle adiacenze dell’autostrada, per motivi di sicurezza ne è stata disposta la chiusura. Al momento sono oltre 150 gli attivisti appartenenti all’ala oltranzista che stanno partecipando agli scontri.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo