natale piazza castello 2019
Cronaca
IL FATTO

Niente mercatini di Natale a Torino: «Puntiamo tutto sul prossimo anno»

Resta aperta l’ipotesi di valutare progetti singoli. Chiavarino: «Che siano qualitativamente validi»

Mentre ad Asti si parla di «bagno di folla» per l’inaugurazione del Magico Paese di Natale, a Torino non c’è nemmeno l’ombra dei tradizionali mercatini in piazza. Scaduto lo scorso anno il bando che assegnava l’organizzazione dell’evento alla Mercatini di Natale Srl, che se ne occupò dal 2017 al 2019, quest’anno la città si ritrova sprovvista di un piano B«Puntiamo al prossimo anno» spiega il nuovo assessore al Commercio Paolo Chiavarino che, a quindici giorni dall’insediamento si trova a fare i conti con chi gli chiede conto della mancanza dei mercatini nella città delle Atp Finals, a poco più di un mese da Natale. «Due anni di pandemia hanno creato una tabula rasa e sono saltati tutti gli schemi – sottolinea l’assessore -. È comprensibile che non ci fosse nulla di impostato. Nei prossimi anni avremo tempo di organizzarci per tempo, già a partire dalla primavera». Se è vero poi che la speranza è l’ultima a morire, Chiavarino non esclude la possibilità che arrivino dei progetti “in extremis” per animare il Natale lungo le vie della città. «Qualora vi fossero proposte di qualità, che si integrino bene con le attività del commercio stanziale, che stanno vivendo una fase straordinaria e sempre nel rispetto della collazione delle strutture nell’arredo cittadino, le valuteremo» assicura. Il tempo corre ed è verosimile pensare che le società che si occupano degli allestimenti siano già impegnate su altri fronti. In ogni caso, ogni progetto verrà vagliato dall’assessorato al Commercio e verrà tenuto in considerazione il parere delle Circoscrizioni e della giunta comunale. «Piuttosto che avallare progetti che lascino spazio a dubbi procedurali, meglio fare un passo indietro» si mostra prudente Chiavarino. Ai torinesi non resta che sperare nell’albero di Natale, che quest’anno dovrebbe essere allestito in piazza Vittorio Veneto e non più nel Salotto di piazza San Carlo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo