Simone Zaza
Sport
QUI TORO

Nicola rigenera Zaza. E Inzaghi lo incorona: «Merita la nazionale»

Il nuovo corso, con il pari a Benevento, parte bene
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un Toro diverso, ma soprattutto un Simone Zaza completamente nuovo. I primi effetti della cura Nicola si sono visti a Benevento in un gruppo capace di rimontare due gol di svantaggio, l’attaccante è quello che ha tratto i maggiori benefici dal nuovo allenatore: per i due gol, sicuramente, ma anche per tutto ciò che ha fatto vedere. Da cancellare il primo tempo, sottotono come tutta la squadra, poi una ripresa da urlo, perché oltre alla doppietta c’è un’altra rete annullata e almeno due occasioni importanti per l’ex Valencia. «Non mi soffermo mai sui singoli, dico però ho visto una grande partecipazione da parte di tutti e li incoraggio uno ad uno» il commento di Nicola che ha preferito gli elogi al collettivo piuttosto che al solo Zaza. Il classe 1992, però, ha ricevuto i complimenti dal suo principale avversario: «È da Nazionale, se continuerà così ci tornerà presto» le parole di Filippo Inzaghi che saranno arrivate al ct Mancini. Per l’azzurro è ancora presto, servono ancora tante prestazioni e diversi gol per cancellare mesi negativi, ma “Nicola il motivatore” può essere l’incentivo giusto.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo