L'auto del pirata, una Golf bianca, presenta ancora tracce di sangue
Cronaca
Dovrà rispondere di omicidio stradale

Nichelino, 35enne travolto ed ucciso nella notte: fermato pirata della strada [FOTO e VIDEO]

L’uomo, operaio 34enne di Giaveno, ha confessato dopo che le indagini avevano portato alla sua Golf bianca, ancora insanguinata

Fermato il pirata della strada responsabile della morte del 35enne albanese sulla statale tra Orbassano e Stupinigi nella notte dello scorso 19 gennaio: l’uomo, operaio 34enne di Giaveno, √® stato messo alle strette dai carabinieri che, dopo le indagini, erano risaliti alla sua Golf bianca.

L’AUTO IN OFFICINA DA UN IGNARO CARROZZIERE
Decisivo, insieme alle immagini di videosorveglianza, anche il piccolo stemma di marca staccatosi dall’avantreno dell’auto in occasione dell’impatto: dettagli che hanno portato alla Golf, gravemente danneggiata e con ancora tracce di sangue, che si trovava in un’autofficina della zona e consegnata all’ignaro carrozziere, al quale il 34enne aveva riferito di aver investito un capriolo.

DOVRA’ RISPONDERE DI OMICIDIO STRADALE
Rintracciato e condotto in caserma, l’uomo ha confessato di aver investito accidentalmente il pedone e, accortosi di quanto accaduto, sarebbe ripartito a tutta velocit√† in preda al panico. Ora in carcere, dovr√† rispondere di omicidio stradale ed omissione di soccorso. L’auto √® stata sequestrata per ulteriori rilievi ed approfondimenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo