pioggia neve meteo giornale
Cronaca
IL METEO

Neve e gelo anche in pianura. E nel weekend torna la pioggia

Nella notte imbiancata anche Pinerolo. Freddo record in montagna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Se avevate ritirato maglie e giacconi, forse siete stati troppo ottimisti. L’inverno si è rifatto vivo con un colpo di coda che ha fatto crollare le temperature e ha addirittura riportato la neve a bassa quota.

Le nevicate la scorsa notte hanno imbiancato in particolare la Val Chisone, e qualche fiocco lo si è visto persino a Pinerolo. La giornata è stata poi caratterizzata, anche a Torino, da un bel sole accompagnato però da un vento gelido e tagliente. Un gelo che si è fatto sentire in particolare in alta quota, toccando valori record per il mese di aprile: -33.5° di Capanna Margherita (4.560 metri, record precedente –29.6 °C nel 2003); -21.1° sul Sommeiller (2.981 metri, anche in questo caso 4 gradi in meno del record precedente); -18.6° al rifugio Vaccarone in Val di Susa; al Fraiteve, sopra Sestriere, la colonnina si è invece fermata a un passo dal record: -18.7°.

Il freddo si è fatto sentire anche in pianura: nei capoluoghi si è oscillato dallo 0,9° di Torino allo 0 tondo di Alessandria. Valori che in questo caso non sono da record ma che restano comunque insoliti per la stagione e che soprattutto rischiano di provocare gravi problemi alle coltivazioni, seriamente danneggiate dalle gelate. Le previsioni di Arpa Piemonte per i prossimi giorni non lasciano presagire significativi miglioramenti: la quota dello zero termico salirà ma resterà abbondantemente sotto i 2mila metri e anche le temperature minime non sembrano destinate a salire in modo significativo almeno fino al weekend. La neve continuerà a farsi vedere ma solo più in alta quota, mentre nel fine settimana potrebbe arrivare qualche pioggia. Almeno questa una buona notizia, visto che il Piemonte è alle prese con una siccità – anche questa – da record.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo