Una foto di repertorio dell'altro ordino bellico ritrovato al Lingotto e disinnescato nel mese di maggio 2018
News
L’intervento dell’Esercito in via Nizza. Riaperta l’area del ritrovamento

Neutralizzata la bomba riaffiorata al Lingotto, gli sfollati possono tornare a casa

Gli artificieri hanno tagliato in due l’ordigno. La parte posteriore sarà fatta esplodere in una cava del poligono militare di San Maurizio Canavese

E’ stato neutralizzato l’ordigno bellico da 500 libbre (che aveva all’interno 130 chili di esplosivo) riaffiorato a Torino, in via Nizza, al Lingotto, mercoledì 16 maggio, durante i lavori di scavo in un cantiere vicino a Eataly. Gli artificieri del 32/o Reggimento genio guastatori dell’Esercito, al lavoro da questa mattina, hanno tagliato in due la bomba con lo Swordfish, una fresa a freddo che spara acqua e sabbia.

LA PARTE POSTERIORE SARA’ FATTA ESPLODERE
Una volta disattivata, la bomba è stata caricata su un mezzo dell’Esercito e portata in una zona militare fuori Torino. Ora sarà bruciato l’esplosivo che si trova all’interno della parte anteriore dell’ordigno (che ha ancora la spoletta mentre quella di coda è già stata espulsa). La parte posteriore verrà trasportata in una cava del poligono militare di San Maurizio Canavese e, in serata, verrà fatta esplodere.

OPERAZIONE CONCLUSA CON UN’ORA DI ANTICIPO
Le operazioni di disinnesco, fa sapere l’Esercito, si sono concluse con un’ora di anticipo rispetto alle 6 totali previste queste mattina, quando alle 8 era iniziato lo sgombero dell’area (la zona compresa tra via Nizza sino all’incrocio con via Millefonti, via Garessio, via Genova e corso Spezia) in cui era stato ritrovato l’ordigno americano risalente all’ultima guerra.

I RESIDENTI TORNANO A CASA
Gli agenti della municipale, insieme alle altre forze di sicurezza, hanno riaperto gli accessi alla zona e quindi i residenti (duemila in tutto gli sfollati) hanno iniziato, via via, a tornare presso le proprie abitazioni. A breve saranno anche ripristinati i collegamenti ferroviari, metro e mezzi pubblici e verrà riaperto lo spazio aereo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo