campetti incendio vandali
News
VIA SANSOVINO

Nessun futuro per i campetti: «Distrutti da ladri e vandali»

Ristrutturazione impossibile. Novello: «Servono altri progetti»

Ingresso transennato, interni murati o comunque distrutti. Dell’impianto di strada Altessano angolo via Sansovino si è parlato più volte, ma oggi è la stessa Circoscrizione 5 ad alzare bandiera bianca. «Quell’impianto cade a pezzi – spiega il presidente, Marco Novello -. Lo dimostrano i bandi andati deserti. Per ristrutturarlo ci vuole un investimento notevole». La verità è da ricercarsi nel passato. Prima l’incendio che ha danneggiato gli interni, poi i furti di rame e i dormitori abusivi.

Anche il comitato popolare “Vallette-Lucento” si è interessato al caso. In tempi non sospetti, quando il rilancio sembrava possibile. Tanto per dirne una i lavori di recupero e riqualificazione dell’impianto della Circoscrizione 5 sarebbero dovuti terminare a dicembre del 2015. Invece, ad oggi, l’usufruibilità dell’area sembra solo un lontano miraggio. L’ha vinta il degrado, ma prima ancora gli atti vandalici e l’anarchia che hanno portato i vecchi campi da calcio a morire giorno dopo giorno. Rifiuti e immondizia varia se ne stanno infatti adagiati in mezzo ai due campi da gioco. Ma è all’interno dei due fabbricati vicini, che avrebbero dovuto essere adibiti a spogliatoi, che il decadimento diventa davvero preoccupante. «Si sono portati via anche i pavimenti – continua Novello -. Ormai bisogna studiare un’altra strategia. Forse una nuova destinazione d’uso, dubito infatti che la situazione possa cambiare nei prossimi mesi». Se una volta nei locali si entrava facilmente, oggi l’accesso è un po’ più complicato. Eppure chi ci è entrato sa cosa si può trovare: a cominciare dai giacigli di fortuna e continuando con bottiglie e rifiuti. Dal 2001 a oggi tutto si è fermato. Diciannove lunghi anni di abbandono e di progetti mai entrati in porto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo