Taglio_Fatima
News
IL REPORTAGE Il “salone” fuorilegge in una casa popolare

Nelle mani di Fatima, parrucchiera abusiva: «Facciamo 20 euro»

Le serrande dei negozi restano tutte abbassate: «Da quando li hanno chiusi ho più richieste»

Poteva andare peggio. Ben oltre il rimpianto del rasoio affilato di Giovanni, della cura nel passarlo sulla linea della nuca, per completare la sfumatura. «I marocchini sono i più bravi nel farla. Lo dicono tutti» afferma con orgoglio la pettinatrice cui ci siamo affidati con la richiesta di un taglio semplice, corto, che le viene mostrato in una fotografia recente.

«Sembra un taglio militare, va bene». E dato che lei non usa uno specchio di fronte al cliente, per oltre un’ora resterà l’unica custode del mistero su cosa possa aver combinato. Una scommessa per chi si affida a un Figaro fuori legge, che ha messo su i panni d’opera in un appartamento di quaranta metri quadri, al calar della sera.

Dopo due mesi di isolamento forzato e chiusura coatta dei barbieri, lo ammette lei per prima. «Ora ho molti più contatti e richieste, per passaparola. Ma, a te, chi ha dato il mio numero?». Fatima – la chiameremo così – non fa quasi mai tagli da uomo, forse giusto al fidanzato o agli amici.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo