I negozi Z vendono abbigliamento per bambini
News
IL CASO

I negozi Z sull’orlo del baratro: a rischio decine di lavoratrici

Punti vendita a Moncalieri, Chivasso, Ciriè, Carmagnola, Pinerolo e a Porta Nuova

È in bilico il destino occupazionale di 600 persone che lavorano nei negozi di abbigliamento per bambini del marchio Z del gruppo francese Kidiliz. I lavoratori in Italia sono distribuiti su una rete di 150 negozi dei quali nove in Piemonte, la maggior parte in provincia di Torino: Moncalieri, Chivasso, Ciriè, Carmagnola, Pinerolo e Torino Porta Nuova che occupano circa 50 lavoratrici. Il dramma è iniziato dopo l’annuncio dell’avvio di procedura di “redressement judiciaire” (amministrazione controllata) della capogruppo Kidiliz Group, azienda francese attiva nel commercio di abbigliamento per bambini e proprietaria dei marchi Absorba, Catimini e Z, quest’ultima presente soprattutto in Italia. I sindacati del commercio di Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno dichiarato lo stato d’agitazione sull’intero territorio nazionale fino alla risoluzione dello stato di crisi. Dopo essere passata nel 2018 al gruppo cinese Semir, Kidiliz avrebbe dovuto avviare una stagione di rilancio ed invece la situazione è precipitata nel giro di poche settimane.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo